ori argenti e malattie

Ognuno da un valore diverso alle stesse cose, vuoi per educazione, vuoi per sensibilità individuale.

Io non sono granché attaccata a ori argenti e preziosi vari, gli unici monili che indosso sono una catenina regalata dai miei genitori e la fede, questa sì, anche se non é di particolare pregio le do un significato forte.

Eppure vedo una mia zia che é sempre vissuta nel culto del suo tesoro: una casa gioiello, con tende di preziosi broccati, tappeti di pregio, il salone sempre chiuso ai comuni mortali e con le tapparelle abbassate perché la luce non scolorisse le tende, aperto in rarissime circostanze per potere incantare gli ospiti.
Credo che ciò le venisse da sua madre, mia nonna paterna: la ricordo ancora strepitare affinché tutti mettessero le pattine per camminare sul pavimento in marmo appena incerato.
Una delle poche volte che negli ultimi anni sono andata a trovarla era in occasione del matrimonio di mia cugina: il tavolo grande del salone aveva in bella mostra tutti i doni di nozze: un festival di argenti di ogni dimensione e foggia che luccicava al sole che filtrava dalle pregiate tende.
Il ricordo di tanta squisita argenteria é stato per me potente deterrente, arrivando così a evitare a tutti i costi proliferazione di oggetti preziosi nella mia lista nozze: non volevo passar la vita a lucidare cosi che non avrei usato o per cui non avrei chiuso occhio al solo pensiero di un furto.

Dopo tanti anni di luccicanti fasti, purtroppo mio zio, il marito della zia di cui ho parlato prima, ha avuto un ictus, abbastanza invalidante, che ha portato grandi cambiamenti in casa: i preziosi tappeti sono stati riposti altrove, perché la sedia a rotelle non é compatibile con questi, la casa viene comunque vissuta e visitata da molte più persone, badante, figli , medici, infermieri, visitatori di vario genere, e deve essere più fruibile… il colpo é stato duro per mia zia, al di là del dolore per l'invalidità del marito: per anni vestale del suo tesoro, della sua casa gioiello, del suo tempio, e ora ne é stata privata.
Completamente destabilizzata.
E' una donna intelligente, reagirà… però saperla in questo stato mi convince sempre di più a non legarmi troppo alle cose materiali.