La doccia scozzese

La relazione con un figlio adolescente è talvolta una doccia scozzese.
Momenti di grande intesa e solidarietà matura.
Momenti di grande grandissimo orgoglio perché è più determinato e consapevole di me alla sua età e decisamente più bravo.
Momenti in cui prevarica i più deboli, specie il fratello minore, e lo appiccicherei al muro anche se è più grande e più grosso di me. E hai voglia di spiegargli che qui in casa ha sostenitori e non nemici. E che non deve marcare il territorio da maschio dominante, qui non serve proprio.
Momenti in cui è tenerissimo con i fratelli e mi si gonfia il cuore.
Momenti in cui è apatico o si traveste da apatico. E mi verrebbe da scuotere i suoi ottanta chili di giovane uomo e da spronarlo all’azione.
Momenti in cui è brillante e mi dico che è  un figaccione, se l’avessi incontrato da ragazzina sarei stata una sua groupie.
Momenti in cui una porta di prigione è molto più chiacchiericcia.
Momenti in cui non capisco le sue ragioni e metto tutto ciò in quota conflitto di generazione.
Momenti in cui si astrae e mi manca tantissimo.
Momenti in cui fatico a contenere la sua esuberanza a tarda sera.

Momenti che si susseguono senza segni premonitori. Ma già vedo l’adulto che è in lui.

Annunci

8 thoughts on “La doccia scozzese

  1. mi rendo conto di quanto tempo sia passato da quando ho aperto il blog ed iniziato a leggere le tue vicende familiari… sono ormai quasi nove anni… ed il bambino sta diventando uomo… io che sono madre di un uomo, ricordo con nostalgia quel periodo ed assaporo il dialogo attuale, più equilibrato, più aperto e posso dirti che naufragar m’è dolce in questo mare di tenerezza. Come ha detto una mia amica : chi sa vivere la vita si rende conto che al MEGLIO non c’è mai fine… : D Resta positiva, il frutto non cade mai lontano dall’albero! un abbraccio forte forte!! Ad majora!

    • Renata quanto hai ragione… per ora mi considero molto fortunata, son più le volte che mi trovo bene con lui che le volte in cui lo appenderei come un poster. E’ bellissimo quel che racconti del tuo figlio ormai uomo. Siete favolosi, davvero.

  2. mi sto facendo un quadro di quello che dovrò aspettarmi da parte della Tata fra un paio di anni, anche se adesso non scherza per niente, la pre-adolescenza a volte mi fa tremare i polsi

  3. Ho già ripetuto tante volte che non ho nessuna nostalgia dell’adolescenza dei miei ragazzi. Per fortuna poi crescono e passa, maturano e si riesce anche ad esserne orgogliosi. Non lo diresti mai…. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...